Confettura di cipolle rosse di Tropea

confettura di cipolle rosse

Se c’è un abbinamento che amo sopra ogni altra cosa è quello tra formaggi e confetture. Adoro sperimentare gusti particolari e mi piace provare varie tipologie di formaggi insieme ai più disparati gusti di confettura.

Qualche giorno fa, rientrando a Palermo dal Salento, ci siamo fermati a comprare una treccia di cipolle rosse per mia suocera e già che c’ero, ne ho presa una anch’io, proprio con l’idea di farne una confettura da abbinare ai formaggi. Ho studiato un po’ di ricette ed alla fine ho elaborato la mia, che risulta molto semplice ed ottima da abbinare sia a latticini freschi come ricotta e robiola (eccezionali le bruschette con gorgonzola e confettura di cipolle rosse), sia a formaggi stagionati o anche a carni dal sapore forte come la selvaggina. L’ultimo trend pare sia l’abbinamento col pesce, come sgombro o tonno, ma devo ancora testarlo. Ad ogni modo, comunque vogliate consumarla, questa confettura è versatile e non eccede in aromi, così da renderla piacevole a qualsiasi palato!

Ricetta

Ingredienti per 4 barattoli da 200gr circa

  • 1 kg di cipolle rosse al netto della sbucciatura
  • 175gr di zucchero semolato bianco
  • 175gr di zucchero di canna
  • 75gr di aceto bianco di vino (o anche di mele o di riso)
  • 25gr di aceto balsamico di Modena IGP
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere

Procedimento

  1. Sbucciate le cipolle e tagliatele a fettine sottili, di circa 3-4 mm di spessore (potete usare un coltello affilato o una mandolina. Se presente, eliminate il cuore verde
  2. Spostate tutta la cipolla in una ciotola capiente e lasciatela marinare per almeno 6 ore (ma possibilmente tutta la notte) con zucchero, aceti e cannella, rimestando di tanto in tanto
  3. Durante la marinatura, le cipolle dimezzeranno il loro volume e perderanno tutta l'acqua
  4. Trascorse le 6 ore o più, spostate tutto il composto in una pentola, aggiungete il pizzico di sale e lasciate cuocere a fiamma media per un'oretta, mescolando di tanto in tanto
  5. Nel frattempo, lavate e sterilizzate i vasetti, mettendoli in forno a 200°C capovolti, facendo attenzione ad eliminare guarnizioni di gomma ed etichette che col caldo si scioglierebbero
  6. Quando le cipolle saranno compatte e caramellate, la confettura sarà pronta. Per averne conferma, mettetene un cucchiaino su un piatto e girate quest'ultimo in verticale: se la confettura scivola, deve cuocere ancora, mentre se resta ferma è pronta
  7. A questo punto potete decidere se frullarla o lasciarla in pezzi. Io l'ho frullata con un mixer ad immersione e l'ho fatta andare sul fuoco ancora qualche minuto, prima di metterla in barattolo
  8. Una volta imbarattolata la confettura, capovolgete il vasetto per creare il sottovuoto (ricordate che la confettura dev'essere bollente)
  9. Prima di rigirare i vasetti, lasciateli raffreddare totalmente. Completate il vasetto aggiungendo un'etichetta con il nome della confettura e la data e decorate il tappo con un pezzo di stoffa ed un nastrino

Ad Lib

Se preferite un gusto più speziato, potete aggiungere foglie di alloro, bacche di ginepro, chiodi di garofano o uvetta e sostituire parte dell'aceto con del cognac.

No Comments