Self-assembly Köttbullar (polpettine da montare)

polpette ikea

C’è chi dice sappiano di plastica, chi di segatura, chi afferma con assoluta certezza siano costituite dello stesso materiale dei mobili, ma la verità è che le polpettine di IKEA sono una passione per molti di noi e per chi abita lontano dalla famosa catena svedese di mobili selfassembly, è triste non poter assaporare le polpettine gommose, ogni volta che ne ha voglia.

Essendo una fan accanita di tutto ciò che è IKEA, ogni volta che entro nello store, faccio incetta di prodotti non deperibili ed ho la casa piena di salsine liofilizzate che con le polpette della mamma, non stanno proprio benissimo; così ho deciso di riprodurre una versione più salutare del famosissimo secondo svedese e credetemi, sono riuscita a dargli anche la stessa consistenza gommosa.

Quindi la prossima volta che passate da IKEA, lasciate perdere le polpette congelate che vi inonderanno l’auto d’acqua e comprate millemila bustine di salsa liofilizzata, aggiungete patatine da friggere e marmellata a piacere ed il gioco è fatto. Non farete un pasto proprio light, ma volete mettere la soddisfazione?

N.B. la marmellata classica da servire con le polpette è quella di mirtilli, ma potete sceglierne un’altra, in base ai vostri gusti; l’importante è che sia dolce ed acidula.

Polpette IKEA

Ricetta

Ingredienti per 40-45 polpette circa

  • 600gr di macinato di manzo
  • 1 uovo
  • 120gr di pangrattato
  • 50gr di parmigiano grattugiato
  • 1 tazzina di latte
  • 2 scalogni (o una cipolla)
  • Sale q.b.
  • 180ml di acqua tiepida
  • Olio di semi per friggere
  • Gräddsås IKEA
  • Patatine fritte
  • 1 cucchiaino di marmellata

Procedimento

  1. Prima di tutto, spellate gli scalogni e tritaleli molto finemente con l'aiuto di un mixer (stessa cosa se usate la cipolla)
  2. Ora impastate il manzo con il resto degli ingredienti (uovo, pangrattato, parmigiano, sale, scalogni, latte e acqua), sino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo. Se l'impasto dovesse sembrarvi troppo duro, aggiungete un po' d'acqua
  3. Preparate le polpette (le mie avevano un diametro di circa 3 cm)
  4. Nel frattempo fate scaldare l'olio (se non avete la friggitrice e volete sapere se l'olio è arrivato a temperatura, immergetevi uno stuzzicadenti, se "frigge", facendo delle bollicine, l'olio è pronto)
  5. Friggete le polpette nell'olio, smuovendole di tanto in tanto con una schiumarola e lasciandole cuocere finchè non saranno belle brunite, cioè leggermente più chiare di come appaiono in foto
  6. Una volta fritte, spostatele in una ciotola ricoperta di carta assorbente, per eliminare l'olio in eccesso
  7. Servite con salsa, marmellata e patatine fritte

Ad Lib

Naturalmente, potete mangiare le polpette anche così (sono perfette per un aperitivo), o in un sugo di pomodoro o con delle verdure o potete accompagnarle con un'insalata o un purè, invece che con le patatine fritte.

No Comments