Confettura di pere e zibibbo

Marmellata_pere_e_zibibbo

Lo scorso weekend ho pensato di testare un paio di ricette che tenevo da parte da un po’, così, oltre alla Confettura di carote e mandorle che trovate qui, ho preparato quest’ottima confettura di pere e zibibbo, variante della più classica marmellata di pere e moscato.

Il risultato è stato grandioso, soprattutto per me che sono una grandissima fan della confettura di pere.

Potrete gustare questa ricetta in maniera classica, con fette biscottate o crostate; potrete accompagnarla a formaggi stagionati come Fossa, Grana e Parmigiano, o anche con formaggi molli come il Brie; oppure potrete farcire la mia fenomenale Torta di castagne con cioccolato fondente e pere, che trovate qui.

Ricetta

Ingredienti per 1kg circa di confettura

  • 1 kg di pere abate
  • 500 gr di zucchero semolato
  • 1 limone intero
  • 80 gr di vino zibibbo
  • 1 cucchaino di cannella

Procedimento

  1. Sbucciate le pere e tagliatele a pezzetti, eliminando semi e torsolo
  2. Lavate il limone e grattugiate la buccia. Subito dopo, spremetelo e filtrate il succo
  3. In una pentola abbastanza ampia, versate le pere tagliate, la buccia ed il succo di limone, la cannella e lo zibibbo, facendo cuocere per qualche minuto, mescolando spesso finchè il vino non sarà evaporato
  4. Aggiungete quindi lo zucchero ed un paio di bicchieri d'acqua
  5. Cuocete a fuoco medio-basso, mescolando spesso e facendo attenzione che la confettura non si attacchi al fondo della pentola e che l'acqua non evapori prima della cottura delle pere
  6. Nel frattempo, lavate e sterilizzate i vasetti, mettendoli in forno a 200°C capovolti, facendo attenzione ad eliminare guarnizioni di gomma ed etichette che col caldo si scioglierebbero
  7. Se quando l'acqua sarà evaporata, la marmellata risulterà cotta, caramellata ed asciutta, spostate l'intero composto nel bicchiere del minipimer. Frullate sino ad ottenere una consistenza cremosa, ma non troppo liquida
  8. Se l'acqua evapora prima della cottura delle pere, aggiungetene ancora un po' e tenete la fiamma bassa
  9. Se dopo averla frullata, la marmellata risulta della giusta consistenza, spostatela nei vasetti, chiudeteli e mettetli a testa in giù, in modo da creare il sottovuoto. Ricordate che la confettura dovrà essere bollente, quando la metterete nei vasetti
  10. Se dopo averla frullata, la marmellata risulta troppo liquida, rimettetela sul fuoco basso e fatela asciugare
  11. Prima di girare i vasetti, lasciate raffreddare la confettura. Completate il vasetto aggiungendo un'etichetta con il nome della confettura e la data e decorate il tappo con un pezzo di stoffa ed un nastrino

Ad Lib

Se amate i pezzi nella confettura, eliminate il passaggio nel bicchiere del minipimer.

1 Comment