Tortilla de patatas à la Came

tortilla de patatas

Questa sera saremo da un amico per cena ed ho pensato che la mia Tortilla di patate è sempre un ottimo piatto per un pic-nic informale, oltre che un ottimo stuzzichino per aperitivi ed antipasti. La ricetta viene dritta, dritta dai tempi dell’Erasmus ed è quella originale spagnola, insegnatami dal mio coinquilino gallego, José (detto Came). Il procedimento è un po’ lungo, ma il risultato vale la pena!

Ricetta

Ingredienti per una frittata di 25cm di diametro (4/6 persone)

  • 1kg di patate
  • 2 cipolle medie
  • 100gr di chorizo (o salame saporito)
  • 5 uova
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Procedimento

  1. Tagliate le patate molto finemente, prima con una mandolina e poi a tocchetti sottili con un coltello
  2. Fate la stessa operazione con le cipolle, tagliandole finemente
  3. Mescolate insieme patate e cipolle e salate
  4. Versate le patate in una padella antiaderente (fondamentale per le frittate!) coperte da un bicchiere e ½ di olio evo (è importante che l’olio sia abbondante; le patate devono quasi friggere, non rosolarsi)
  5. Quando le patate e le cipolle inizieranno a dorarsi e saranno cotte, scolatele con uno scolapasta, facendo attenzione a conservare l’olio di cottura
  6. Lasciate raffreddare
  7. Non appena il composto sarà freddo, aggiungete il chorizo tagliato a piccoli tocchetti, il pepe e le 5 uova sbattute
  8. Fate scaldare in padella l’olio di cottura e dopo qualche minuto, versateci il composto di patate, distribuendolo uniformemente su tutta la superficie della padella
  9. Fate cuocere per circa 5 minuti o comunque sino a che la frittata non vi sembra compatta e pronta per essere girata
  10. Con l’aiuto di un piatto grande (consiglio quelli da pizza), girate la frittata facendo attenzione a non ustionarvi con l’olio bollente (la ricetta ne prevede moltissimo e capita molto frequentemente di bruciarsi), quindi tenendo la padella leggermente inclinanta in avanti e cercando di svolgere l’operazione, sopra il lavello, così che l’olio in eccesso non si sparga per tutta la cucina
  11. Proseguite la cottura dal secondo lato per altri 5 minuti circa
  12. Una volta terminata la cottura, spostate la frittata su un piatto che avrete precedentemente coperto di carta da cucina per asciugare l’olio in eccesso
  13. Per lo stesso motivo, aggiungete qualche strato di carta anche sul lato alto

Ad Lib

La tortilla può essere servita tiepida o fredda e sia intera da tagliare a fette, sia a tocchetti. Se lo gradite, potete aggiungere alla frittata anche del formaggio, come emmenthal o soresina.

1 Comment